Bormio, ad un passo dalla Natura

//Bormio, ad un passo dalla Natura

Bormio, ad un passo dalla Natura

Rieccoci ad un nuovo appuntamento con le news di Inbormio!

La bella stagione è arrivata finalmente anche a Bormio! Ci sono tantissime cose belle da vedere e attività da svolgere in questo meraviglioso angolo di Valtellina. Sì, perché Bormio non è solo sci e divertimento invernale. Sono tantissime, infatti, le possibilità che questa piccola comunità offre ai suoi visitatori: oggi iniziamo a scoprire insieme quali!

Se vi piace il contatto con la natura, Bormio offre la possibilità di percorrere itinerari tra le montagne che vi lasceranno senza fiato! Quindi munitevi di scarpe da trekking, acqua fresca e macchina fotografica per immortalare i paesaggi meravigliosi che potrete ammirare durante queste gite.

Mete per delle tranquille passeggiate da Bormio ne abbiamo molteplici, tra boschi e campi contaminati da contrasti e squarci storici che inebriano la mente con i profumi della natura. Le più gettonate sono quelle verso la Gesa Rota (Chiesa Rotta) che conduce ai ruderi del Castello di San Pietro, ideale per godere di uno splendido panorama sul centro di Bormio; poi c’è la Madonnina del Soccorso per chi vuole fare una piacevole scampagnata poco impegnativa e adatta a tutti; infine verso Uzza, una camminata facile che collega la Magnifica Terra alla fresca e verdeggiante Valfurva.

Per chi vuole osare un po’ di più, l’escursione verso la Croce della Reit non può mancare.

Infatti, il lato nord di Bormio è circondato da una barriera naturale di calcare e dolomia la cui cima più alta, con i suoi 3075 m., è il monte Reit.

L’imbocco del sentiero prende rapidamente quota tra le conifere e se si ci si guarda intorno, oltre la magnifica vegetazione e il panorama mozzafiato, si possono ammirare gruppi di cervi che regalano sempre belle emozioni.

Questo percorso viene classificato con una “E”, ovvero escursionistico. Si percorre un dislivello di circa 700 metri e ha una durata di circa 2h e 20’.

La croce fu issata dai bormini agli inizi del novecento e porta appunto la scritta: “ineunte saeculo vigesimo” (agli inizi del XX secolo)

Questo panorama abbraccia tutta la vallata e si estende dalla Valfurva alla Valdidentro, passando per la Valdisotto.

Se invece si vuole trascorrere qualche ora in tranquillità e relax, immersi nel verde, si può optare per una visita all’ Orto Botanico Rezia, che ospita più di 2500 specie vegetali. Situato nel Parco Nazionale dello Stelvio, questo piccolo angolo di paradiso è attivo dal 1982 per proteggere specie di piante rarissime e preziose ed è suddiviso in quattro sezioni: la flora del Parco Nazionale dello Stelvio; collezioni fito-geografiche delle zone alpine, europee, extraeuropee, artiche e antartiche; le collezioni sistematiche e un arboreto.

Il Giardino è da sempre un punto di riferimento per la riproduzione di specie rare, fonte di divulgazione scientifica, richiamo per gli appassionati di fotografia e luogo ideale per una gita con i bambini.

Visto? Esistono tantissimi modi per vivere Bormio divertendosi: che prediligiate la cultura, la natura o lo sport, avete soltanto l’imbarazzo della scelta.

Al prossimo appuntamento con il Blog continueremo a darvi spunti su come passare delle splendide giornate all’insegna della natura! E dopo tutta questa attività non può mancare un posticcino dove riposarsi e riempire lo stomaco con le leccornie Valtellinesi! Vi aspettiamo per qualche giorno di relax primaverile e se volete godere appieno le bellezze che offre questa valle, contattate Inbormio e scoprite come fare!