Ciclisti a Bormio

Ciclisti a Bormio

Nuovo appuntamento con le news di Inbormio, il portale dedicato a tutti coloro che amano Bormio e la Valtellina!

Gli appassionati di ciclismo su strada conosceranno sicuramente il nostro territorio, storicamente spettacolare per quanto riguarda le strade da percorrere pedalando. D’altronde, nomi come Passo dello Stelvio, Passo Gavia e Passo del Mortirolo – conosciuti come “Le tre Mitiche” – sono molto noti grazie alle straordinarie tappe del Giro d’Italia che, da tanti anni, sceglie le suggestive vie della Valtellina – e le sue ripide salite – per le giornate più “dure” e adrenaliniche della competizione su due ruote tra le più famose e seguite al mondo.

Oltre a questi storici e famosi passi, ci sono tanti altri percorsi – meno noti, ma che meritano la vostra attenzione: di seguito, ve ne raccontiamo qualcuno sperando di vedervi presto in sella tra le strade della nostra bella Bormio!

  • Passo dello Stelvio:

È il valico automobilistico più alto d’Italia, nonché il secondo più alto d’Europa. La sola salita, durissima, è lunga circa 21 km ed è adatta a gambe…d’acciaio! Dotato di 34 tornanti, il Passo dello Stelvio è da sempre una delle tappe classiche del Giro d’Italia, nonché una delle più faticose ed impegnative – con una pendenza che tocca picchi del 9,5%. Attenzione, amici ciclisti, a qualche galleria particolarmente buia!

  • Passo Gavia:

Partendo da Bormio, si sviluppa per circa 25 chilometri. A parte un breve tratto in pianura, in cui si potrà riprendere fiato e godere del panorama circostante, il passo Gavia è durissimo ed adatto ai ciclisti più esperti. Con tratti che sfiorano la pendenza record dell’11%, il passo Gavia ha tratti un po’ bui, oltre a qualche piccolo avvallamento dell’asfalto. Prestate sempre attenzione!

  • Passo del Mortirolo:

Conosciuto anche come Passo della Foppa, anche questo percorso è tra i più amati dai ciclisti – di professione e per diletto, e anche molto impegnativo. Con un dislivello di circa 1300 metri, presenta una salita molto complessa, con punte di pendenza che sfiorano il 18%! Spettacolare e temibile allo stesso tempo, è adatto a coloro che amano le sfide!

  • Da Bormio a Bormio 2000:

Un percorso alla portata degli appassionati, questo, che è lungo quasi 10 km. Il dislivello di circa 750 metri e una pendenza che non supera il 7,5% rendono questo percorso fattibile. Oltre a regalare bellissimi scorci di Bormio e dei paesaggi circostanti, il percorso prevede anche l’attraversamento di un fitto bosco: l’occasione giusta per respirare aria buona e ricaricarsi in vista della “volata” verso l’arrivo!

  • Bormio – Torre di Fraele/Cancano:

Lungo 12,8 km, questa passeggiata in bicicletta è molto piacevole e relativamente “nuova” per i ciclisti su asfalto (la strada che porta a Cancano è stata da poco asfaltata), ma conosciuta già dagli appassionati di mountain bike. Imboccando il passo dello Stelvio, si svolta proseguendo per Livigno; dopo un po’ di salite e discese alternate, si prosegue per Cancano. Il paesaggio regala emozionanti panorami: dalle Torri di Faele fino ai laghi di Cancano, i vostri occhi si riempiranno di bellezza e stupore.

Allora, pronti a montare in sella e venirci a trovare? Queste ed altre passeggiate vi aspettano a Bormio! Per qualsiasi informazione aggiuntiva, non esitate a contattare il team Inbormio.